Vino rosso e cioccolato, i nuovi assassini del cancro?


Secondo uno studio, il vino rosso e il cioccolato fondente sarebbero dei veri "killer delle cellule tumorali"

Secondo uno studio della Angiogenesis Foundation, secondo i nuovi risultati della ricerca, si dice che vino rosso, cioccolato, hailberries, aglio, soia e alcune tisane abbiano la capacità di agire attivamente contro le cellule tumorali. Intervenendo a una conferenza a Long Beach, lo scienziato William W. Li, presidente e direttore medico, The Angiogenesis Foundation Cambridge, Massachusetts, USA ha dichiarato: "Valutiamo gli alimenti in base alla loro capacità di combattere il cancro" e "Il nostro cibo è la nostra chemioterapia tre volte al giorno . "

Frutta e verdura possono aiutare a ridurre il rischio di cancro: secondo studi recenti, le sostanze vegetali secondarie, un gruppo di sostanze chimicamente molto diverse che conferiscono a frutta e verdura i loro colori vivaci, sono le principali responsabili di questo.

La Massachusetts Angiogenesis Foundation ha identificato tipi di alimenti le cui sostanze chimiche interrompono l'afflusso di sangue ai tumori. Lo scienziato Li ha citato uno studio della Harvard Medical School come esempio esemplare. In una serie di test, i soggetti maschi avevano mangiato pomodori cotti più volte alla settimana. Il 30-50% degli uomini soffriva quindi di meno di cancro alla prostata.

In questo momento è in atto una "rivoluzione medica", conclude Li. "Se abbiamo ragione, avrà un impatto sull'educazione dei consumatori, sulla produzione alimentare, sulla salute pubblica e persino sulle assicurazioni".

In una serie di test, i ricercatori statunitensi hanno confrontato gli effetti dei farmaci approvati con alimenti naturali come prezzemolo, uva, bacche, soia e altri alimenti. Gli scienziati hanno scoperto che gli alimenti erano più o meno efficaci contro il cancro, o anche meglio. Li fa anche un ulteriore passo avanti nella sua conferenza: "Per molte persone, il trattamento nutrizionale per il cancro può essere l'unica soluzione perché non tutti possono permettersi farmaci contro il cancro".

La medicina convenzionale riconosce gradualmente gli effetti e le capacità curative delle sostanze naturali. La naturopatia sottolinea queste relazioni da decenni. Ora la medicina convenzionale sembra essere convinta degli effetti della natura negli studi scientifici. (Sb, 02/11/2010)

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: St. 2 Puntata 2 - Vino Amarone della Valpolicella


Articolo Precedente

Troppe caramelle possono causare dipendenza

Articolo Successivo

La maggior parte dei tedeschi lavora anche in vacanza