CSU: rabbia per il concetto di salute di Söder


Politica sanitaria: rabbia causata dal concetto di riforma di Söder.

Il ministro della Salute bavarese Markus Söder (CSU) ha presentato il proprio concetto di salute senza una somma forfettaria, ma con ulteriori contributi aggiuntivi e quindi ha suscitato la rabbia del suo stesso partito. Il concetto di Söders non prevede un'aliquota forfettaria pro capite, ma i contributi aggiuntivi, che in precedenza erano limitati a un massimo dell'uno percento del reddito lordo per i membri dell'assicurazione sanitaria obbligatoria, aumenterebbero. Perché il 10 percento delle spese dovrebbe essere sostenuto solo dai membri del fondo di assicurazione sanitaria. Il restante 90 percento sarebbe sostenuto equamente da dipendenti e datori di lavoro.

Söder si oppone alla resistenza dei suoi stessi ranghi. Tuttavia, le critiche riguardano meno il contenuto e più il fatto che Söder è diventato pubblico senza consultare i suoi suggerimenti. Perché un documento simile a quello di Söder era già stato presentato dalla CSU dopo l'elezione del Bundestag.

Il rappresentante paziente della CSU, Wolfgang Zöller, sembra essere particolarmente arrabbiato quando lo fa da solo. Ha anche parlato di essere "stufo" e ha accusato Söder di "espressione di sé". È una cosa delicata che Söder presenti le sue proposte in un momento in cui è chiaro che la commissione governativa si riunirà il 13 aprile in preparazione della riforma sanitaria. Anche la CDU e il FDP respingono il concetto. Le loro critiche sono più basate sui contenuti e dovute al fatto che preferiscono un modello basato sul reddito.

Non ci sono vantaggi evidenti per chi ha un'assicurazione sanitaria dalle proposte di Söder e non è chiaro se l'attuale corsa in avanti non sia solo per ragioni politiche. (Thorsten Fischer, osteopatia naturopata, 23/03/2010)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Germany: Minister President Soeder casts vote in Bavarian elections


Articolo Precedente

ETÀ: Listeria in La Dolce Crema Cucchiaio Gorgonzola

Articolo Successivo

Guarigione alternativa