Rumore: ogni ottavo bambino ha la perdita dell'udito


Rumore: ogni ottavo bambino ha una perdita uditiva. Il portale informativo kindergesundheit-info.de del Centro federale per l'educazione alla salute (BzgA) ha messo in guardia sulle conseguenze del rumore per i bambini. Secondo il BzgA, ogni ottavo bambino tra gli otto e i 14 anni in Germania ha una perdita uditiva. Il BzGA raccomanda misure che sono state propagate dalla naturopatia per anni.

(26.04.2010) Il portale informativo kindergesundheit-info.de del Centro federale per l'educazione alla salute (BzgA) ha messo in guardia sulle conseguenze del rumore per i bambini. Secondo il BzgA, quasi il 13 percento dei bambini tra gli otto e i 14 anni in Germania ha la perdita dell'udito almeno in un orecchio. I risultati provengono da uno studio triennale della Federal Environment Agency.

Nella gamma di giocattoli di oggi, in particolare, ci sono molte fonti di rumore come fischi, pistole per bambini, tamburi di stagno, flauti e trombe, che raggiungono valori estremi. Ma anche il rumore ambientale, dal gioco o dalla vita in strade trafficate, vicino ad aeroporti o corridoi e cantieri, può influenzare l'intero organismo dei bambini. Perché il rumore costante, a cui i bambini delle grandi città non possono sfuggire, può portare a un aumento del rilascio di ormoni dello stress e anche a nervosismo, scarsa concentrazione, disturbi circolatori, aumento della pressione sanguigna e disturbi del sonno. Il rumore di solito si verifica quando i bambini giocano, come espressione dello sviluppo adeguato all'età e della gioia di vivere, ma questo non sembra stressare l'organismo del bambino.

Le conseguenze e il possibile danno di solito si sviluppano lentamente e inosservati. Se la perdita dell'udito e il danno diventassero visibili e evidenti in età avanzata, sarebbero irreversibili. Le contromisure raccomandate da BzgA sono tanto semplici quanto logiche. Se possibile, i genitori dovrebbero evitare di acquistare giocattoli con i valori più alti di inquinamento acustico. Inoltre, i bambini dovrebbero avere stanze di riposo e fasi e i genitori dovrebbero guidarli come un buon esempio quando affrontano il rumore. L'inquinamento acustico è naturalmente di natura più bassa, motivo per cui genitori e figli dovrebbero scegliere di trascorrere del tempo nella natura il più spesso e regolarmente possibile. Ma dovrebbe esserci anche spazio per i bambini per sfogarsi ed essere rumorosi. In realtà tutti sostengono che la naturopatia si è propagata per anni, ma che solo ora si sente letteralmente. Si spera che il 28 aprile, in quanto Giornata internazionale di azione contro il rumore, sensibilizzerà l'opinione pubblica sulla questione in modo che i genitori e coloro che causano rumore siano sensibilizzati. (TF)

Leggi anche:
Aglio: tuttofare dalla naturopatia
Verdure e pesce per la prevenzione dell'Alzheimer
Prole grazie alla naturopatia?

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Valutazione Audiologica Neonatale: Limportanza di una diagnosi precoce di sordità


Articolo Precedente

Le persone assicurate AOK stanno minacciando ulteriori contributi?

Articolo Successivo

Batteri trovati nella crema adesiva