Approvata la riorganizzazione del mercato farmaceutico



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il gabinetto federale approva la riorganizzazione del mercato farmaceutico.

(30.06.2010) Il Gabinetto federale ha approvato il progetto di legge sulla riorganizzazione del mercato farmaceutico (AMNOG). Il governo tedesco spera che ciò comporterà una maggiore concorrenza sul mercato farmaceutico e una maggiore trasparenza per gli assicurati sanitari. Inoltre, i costi nel sistema sanitario dovrebbero ovviamente essere risparmiati. In futuro, le aziende farmaceutiche dovranno dimostrare i benefici effettivi di un nuovo prodotto in modo più preciso e negoziare un prezzo con le compagnie di assicurazione sanitaria entro un anno al più tardi.

Passò molto tempo prima che il ministro federale della sanità Philipp Rösler (FDP) avviasse qualsiasi riforma. Ora Rösler è effettivamente riuscito a spianare la strada a un cambiamento nel mercato farmaceutico. L'obiettivo è contenere i crescenti costi dei farmaci sul mercato farmaceutico. Il ministro della sanità ha dichiarato: "Con il disegno di legge, abbiamo avviato cambiamenti strutturali fondamentali nel mercato farmaceutico, mentre allo stesso tempo abbiamo raggiunto il difficile equilibrio tra innovazione e convenienza economica".

Il disegno di legge intende liberalizzare il mercato farmaceutico. Circa due miliardi di euro devono essere risparmiati in sanità ogni anno. Perché i prezzi dei medicinali sono quasi esplosi in Germania negli ultimi anni. Ad esempio, un'indagine della compagnia di assicurazione sanitaria KKH ha dimostrato che ciascuno dei 30 medicinali brevettati in Germania sono più costosi rispetto agli altri paesi in Europa. Questo perché in altri paesi europei i prezzi sono negoziati con lo stato. Finora solo in Germania si è affidato all '"autoregolamentazione del mercato" e ha quindi sempre dovuto affrontare costi crescenti. Anche qui il problema fondamentale delle compagnie di assicurazione sanitaria obbligatorie sarà nascosto. Molte compagnie di assicurazione sanitaria lamentano da tempo un aumento dei costi, specialmente nel settore farmaceutico.

Il patto si concentra sulla negoziazione dei prezzi dei farmaci. Inoltre, l'azienda farmaceutica deve dimostrare i benefici effettivi di un nuovo farmaco. Entro un anno, i produttori farmaceutici devono negoziare con le compagnie di assicurazione sanitaria sul prezzo. Se non viene raggiunto un accordo, una commissione arbitrale centrale dovrebbe decidere il prezzo del farmaco con effetto dal 13 ° mese successivo al lancio sul mercato. I medicinali che non rappresentano un beneficio aggiuntivo devono essere rimborsati al massimo quanto un farmaco comparabile.

Dovrebbero inoltre esistere nuove regole per i contratti di sconto per i farmaci senza brevetto con gli stessi ingredienti attivi (generici). Un regolamento più amichevole dovrebbe aver luogo qui. Ciò significa che, nell'ambito del "regolamento Aut-idem", i pazienti possono continuare la terapia con i soliti farmaci se effettuano un pagamento anticipato. L'assicurato potrebbe anche scegliere medicinali che non sono coperti da un contratto di sconto. Nessuno sa davvero perché questi nuovi regolamenti abbiano impiegato così tanto tempo. Il governo federale avrebbe dovuto usare solo esempi nel vicinato europeo, dove il mercato farmaceutico è da tempo regolato. Ora il conto deve ancora passare il Bundestag. (Sb)

Leggi anche:
Sistema sanitario: Rösler presenta piani di risparmio
Costi sanitari: ristrutturazione del mercato farmaceutico?

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: OpenDay virtuale - Dipartimento di scienze farmaceutiche


Articolo Precedente

Scambiati bambini in ospedale australiano

Articolo Successivo

Sigarette più dannose per le donne