La scienza ha scoperto i geni Methuselah



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Scienza: i ricercatori hanno scoperto i geni Methuselah. I geni sono responsabili di una lunga vita.

(04.07.2010) I ricercatori sono riusciti per la prima volta a scoprire i cosiddetti geni Methuselah, che sono responsabili di una lunga vita umana. Dovrebbe essere possibile utilizzare alcune varianti geniche per determinare quanti anni può avere una persona. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica "Science".

Non è solo uno stile di vita sano che è responsabile di una lunga vita. Uno studio condotto da scienziati statunitensi è riuscito a trovare alcuni geni responsabili del processo di invecchiamento nell'uomo. I ricercatori della "Boston University" hanno esaminato i geni di circa mille partecipanti allo studio di 100 anni. Gli scienziati hanno scoperto i cosiddetti geni Methuselah, che molto probabilmente possono essere utilizzati per prevedere la vecchiaia. Circa il 90 percento delle persone sottoposte al test sono state in grado di identificare varianti geniche in cui erano presenti questi geni. Esistono esattamente 19 geni speciali che sono considerati un'indicazione di una lunga vita. Il soggetto del test più vecchio aveva 110 anni e i ricercatori hanno scoperto un numero particolarmente elevato di anomalie genetiche che indicavano la longevità.

Lo sfondo per decodificare le variazioni geniche è l'uso pianificato di farmaci personalizzati. Il professore di biostatistica Thomas Pearls ha affermato che la decifrazione dei "geni Methuselah" potrebbe spianare la strada alla ricerca genetica personalizzata e alle cure mediche con un carattere predittivo, il che significa che i farmaci dovrebbero essere "adattati" al paziente in futuro Tuttavia, lo studio ha fatto solo un piccolo passo in questa direzione e i risultati della ricerca potrebbero anche aiutare a prevenire alcune malattie, perché lo studio è stato in grado di trovare nuove intuizioni sull'interazione del processo di invecchiamento e delle malattie Malattie legate all'età come la demenza, il Parkinson o l'Alzheimer si manifestano molto più tardi quando sono presenti i geni Methuselah.

In media, le donne sono significativamente più anziane degli uomini. L'attuale aspettativa di vita nei paesi industrializzati è di 82 anni per le donne e 76 anni per gli uomini in media. Tra le persone registrate più anziane al mondo che hanno più di 110 anni, ci sono 75 donne, ma solo due uomini. Anche l'aspettativa di vita delle persone aumenta continuamente. I ricercatori ritengono che molti bambini nati nel ricco mondo industrializzato oggi possano vivere ben oltre 100 anni. Ma chi crede che una lunga vita sia assolutamente predeterminata a causa di queste varianti genetiche è sbagliato. I ricercatori hanno esplicitamente sottolineato che, ovviamente, uno stile di vita sano è importante. Anche i fattori ambientali sono di grande importanza. (Sb)

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Cibo, genetica e invecchiamento. Giovanni Scapagnini. TEDxCampobasso


Articolo Precedente

Scambiati bambini in ospedale australiano

Articolo Successivo

Sigarette più dannose per le donne