Cannabis su prescrizione?


Cannabis su prescrizione presto?

(23.08.2010) Poiché l'Emnid Institute, a nome della "Cannabis Association as Medicine", ha stabilito che il 75 percento dei tedeschi è destinato all'uso di cannabis a scopi medici, tutti hanno nuovamente parlato dell'argomento e il governo federale vorrebbe anche beneficiare dell'enorme supporto che tale legalizzazione trova nella popolazione.

L'emittente "ntv" ha ora discusso i vantaggi e gli svantaggi della legalizzazione dell'uso della cannabis medica in un'intervista a Franjo Grotenhermen, medico, autore e presidente del gruppo di lavoro "Cannabis as Medicine". Grotenhermen ha spiegato che attualmente è praticamente in Germania Esistono due opzioni di trattamento in cui vengono utilizzati i prodotti a base di cannabis: uno di questi è la terapia con "Dronabinol", che è stato prescrivibile come cannabinoide psicoattivo in Germania dal 1998. Circa 40 persone hanno un permesso eccezionale dal Federal Institute for Drugs and Medical Devices (BfArM Tuttavia, secondo l'esperto, una tale licenza è molto difficile da ottenere, quindi il medico che cura il paziente deve spiegare in anticipo perché è necessario l'uso di cannabis e che non ci sono altre opzioni di trattamento.

La qualità del motivo medico dipende essenzialmente anche dalla possibilità per le compagnie di assicurazione sanitaria di coprire i costi. Holger Rönitz di THC Pharm GmbH in un'intervista a Heilpraxisnet ha spiegato che ad es. B. in caso di vomito inestinguibile o cachessia tumorale e in medicina palliativa, le possibilità di assumere i costi sono relativamente buone. Tuttavia, è sempre una decisione caso per caso da parte delle compagnie di assicurazione sanitaria e in molte malattie rifiutano categoricamente il costo di un trattamento, dal momento che Dronabinol "non è ancora stato approvato in Germania ai sensi della legge sulle droghe, secondo Franjo Grotenhermen del gruppo di lavoro" Cannabis as Medicine ". Con costi fino a 800 euro al mese, questo è un ostacolo insormontabile per molti pazienti.

Franjo Grotenhermen spiega l'alto prezzo, con i bassi dati di vendita che precludono la produzione in serie di dronabinol. Inoltre, gli enormi requisiti di sicurezza per la BTM sono associati a costi elevati per la produzione, lo stoccaggio e il trasporto dei preparati. Secondo Holger Rönitz, tuttavia, 800, - i costi in euro al mese sono piuttosto rari, poiché questi sono possibili solo con dosi estremamente elevate, vale a dire malattie molto gravi, attacco. Questo è il caso di circa il 10 percento di tutti i pazienti. D'altra parte, i costi mensili per una terapia con “Dronabinol” sono in media tra 125 e 400 euro, ha dichiarato Holger Rönitz a Heilpraxisnet.de.

Come caratteristica speciale dei preparati di cannabis, Grotenhermen menziona l'ampiezza della gamma di effetti, per cui parla di tre aree che possono essere distinte nelle malattie neurologiche, nel dolore cronico e nell'inibizione della nausea (ad esempio dopo la chemioterapia). Gli effetti collaterali sono relativamente minori. Solo le persone con malattie cardiache dovrebbero fare attenzione, poiché i preparativi come "Dronabinol" possono causare fluttuazioni della pressione sanguigna e aumenti della frequenza cardiaca. Esiste anche un rischio di dipendenza psicologica, simile alla situazione con innumerevoli altri preparati, lo specialista ha anche detto all'emittente TV. Inoltre, l'abuso da parte degli individui non deve mai essere escluso del tutto. Tuttavia, personalmente crede che l'abuso non sarà maggiore rispetto ad altri farmaci e ha sottolineato che è sbagliato per paura dell'abuso far pagare i pazienti che hanno bisogno di droghe di cannabis.

La considerazione della coalizione governativa nera e gialla fa ben poco per cambiare la situazione dei pazienti gravemente malati. Secondo l'esperto, solo le aziende farmaceutiche avranno l'opportunità di ottenere l'approvazione dei loro preparati a base di cannabis. Franjo Grotenhermen cita ntv come esempio del farmaco "Sativex" che viene usato contro la spasticità nella sclerosi multipla. L'approvazione è prevista per il 2011 e passerà solo se la Legge sui narcotici è stata modificata da allora. Tuttavia, la preparazione promette solo di aiutare un numero trascurabile di pazienti, in particolare quelli con sclerosi multipla, che soffrono anche di spasticità. Alla fine, secondo l'esperto Grotenhermen, il governo federale attua solo cose che sono state a lungo comuni in altri paesi europei e lo utilizza sullo sfondo dell'elevato livello di approvazione della popolazione per aumentare la propria popolarità.

Il fatto che le aziende farmaceutiche debbano avere l'opportunità di approvare i farmaci a base di cannabis è un primo passo nella giusta direzione, e poiché la maggior parte delle aziende ha studiato farmaci per cannabis per anni, è anche necessario. Ma finora non vi è stato alcun interesse particolare da parte delle aziende farmaceutiche nella produzione di principi attivi su base naturale. Si preferisce ricercare preparati simili ai medicinali derivati ​​dalla cannabis ma prodotti sinteticamente. Questo è l'unico modo per brevettare il prodotto di conseguenza e generare un profitto decente. Non importa che ciò sia spesso a carico del paziente.

Tuttavia, lo specialista presume che un gran numero di droghe di cannabis arriverà sul mercato nei prossimi 10-15 anni e che i pazienti affetti potranno essere aiutati almeno in una certa misura. Tuttavia, i cambiamenti che vengono ora considerati non vanno abbastanza lontano per la "Arbeitsgemeinschaft Cannabis als Medizin". (Fp)

Leggi anche:
La cannabis aiuta con l'iperattività della vescica
Cannabis su prescrizione in futuro
Sondaggio: maggioranza per uso di cannabis come medicina

Immagine: Uwe Steinbrich / pixelio.de.

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Francia, sì alla sperimentazione sulla cannabis terapeutica


Articolo Precedente

Le persone assicurate AOK stanno minacciando ulteriori contributi?

Articolo Successivo

Batteri trovati nella crema adesiva