L'Associazione medica tedesca raccomanda l'uso di placebo



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Ogni secondo medico in Germania ha dato un placebo prima. In alcuni casi, l'Associazione medica tedesca raccomanda ai medici di ricorrere sempre più spesso a preparati falsi.

Ogni secondo medico ammette apertamente di aver già prescritto un farmaco inefficace a un paziente. Lo riporta un recente studio dell'Associazione medica tedesca a Berlino. Tuttavia, questo fatto in quanto tale non è uno scandalo medico perché i placebo possono effettivamente avere un effetto curativo. Per questo motivo, la Medical Association raccomanda ai medici di ricorrere sempre più a farmaci apparenti, presunti metodi terapeutici e iniezioni inefficaci in futuro. Un cosiddetto effetto placebo è già stato dimostrato in diversi studi. La cosa positiva di questo è che i prodotti sono privi di ingredienti medici, ma non ci sono effetti collaterali dannosi per la salute di cui preoccuparsi. Inoltre, le spese nel sistema sanitario sono ridotte e si possono comunque ottenere risultati positivi.

Gli studi dimostrano gli effetti medicinali degli agenti falsi "Il loro uso è di enorme importanza per la pratica medica", ha affermato il Prof. Dr. Christoph Fuchs, direttore generale dell'Associazione medica tedesca (BÄK), alla presentazione dell'ormai disponibile in forma di libro del comitato consultivo scientifico BÄK "Placebo in medicina". Perché i ricercatori possono persino dimostrare gli effetti degli pseudo farmaci nel cervello. Numerosi studi suggeriscono che l'attivazione dei lobi frontali, in particolare, può spiegare l'effetto dell'effetto. Prof. med. Robert Jütte, che è anche direttore dell'Istituto per la storia della medicina presso il Robert Bosch Stiftung, ha sottolineato che i placebo hanno avuto un ruolo centrale non solo nella ricerca clinica come gruppo di controllo, ma anche nel trattamento efficace delle malattie. Di conseguenza, i rimedi non sono una mera immaginazione, dal momento che un effetto è effettivamente messo in moto clinicamente. Ad oggi, gli scienziati non hanno una spiegazione comprensibile per questo effetto. Un'ipotesi è che un effetto dipende dalle aspettative del paziente o dall'esperienza di apprendimento. Molte persone credono che "se prendo un rimedio, il dolore scompare". Oppure hanno già avuto un'esperienza positiva e l'organismo ora parte da un processo di guarigione e inizia a immunizzare o effetti analgesici. L'autore dello studio Jütte ha affermato che recenti studi hanno persino scoperto che i farmaci falsi hanno ancora maggiori possibilità di essere curati se il medico che li trattava elogia il farmaco come "costoso".

Placebo e principio etico Tuttavia, rimane la questione in quali casi di pazienti l'uso di un placebo corrisponda ai principi etici della terapia medica. Il rapporto "Placebo in Medicine" vuole rispondere esattamente a questa domanda. La somministrazione non è possibile, ad esempio, nel momento in cui un medico trattiene un farmaco effettivamente efficace dal suo paziente o quando il cattivo stato di salute del paziente si deteriora a causa della somministrazione della finzione. Un medico deve anche informare sempre su possibili rischi ed effetti collaterali. Questo vale anche se il rimedio è in realtà un farmaco fittizio. Ma i preparati falsi funzionano ancora se il paziente li conosce? Sì, dice Jütte. Secondo lo scienziato, ulteriori studi avrebbero dimostrato che i placebo funzionano anche se la persona interessata sa che il farmaco in realtà non contiene alcun ingrediente farmaceutico attivo. Perché i placebo funzionano senza inganno.

Il presidente del comitato consultivo scientifico dell'Associazione medica tedesca, il prof. Peter Scriba, ha spiegato nella prefazione alla pubblicazione che lo studio considera allo stesso modo entrambe le aree dell'uso del placebo, gli studi clinici e la pratica terapeutica. Ultimo ma non meno importante, il problema etico, ma anche il quadro giuridico meno noto, saranno discussi in dettaglio. "Ciò è particolarmente vero per quanto riguarda un gruppo speciale, quelli che non sono in grado di dare il loro consenso, per i quali finora è stato trovato poco nella letteratura sul placebo", ha sottolineato Scriba. Nel complesso, l'uso dei placebo nella medicina è piuttosto desiderabile. Perché "l'uso di placebo può massimizzare gli effetti desiderati sui farmaci, ridurre gli effetti indesiderati dei farmaci e risparmiare sui costi del sistema sanitario".

L'88 percento dei medici bavaresi usa farmaci falsi Durante la presentazione del nuovo rapporto a Berlino, l'autore ha fatto riferimento a un sondaggio tra i medici di medicina generale in Baviera. L'88% dei medici di medicina generale ha affermato di aver già utilizzato un placebo. Circa un 72% dei colleghi medici svizzeri ha dichiarato in un sondaggio di aver utilizzato un placebo nella pratica quotidiana. Jütte conclude che in Germania "oltre il 50% dei medici lo usa nella pratica terapeutica".

Cosa c'è nei placebo? In pratica, vengono principalmente utilizzati preparati vitaminici o agopunture fittizie. Altri medici hanno stretto un'alleanza con i farmacisti che rilasciano pillole di zucchero colorate su prescrizione medica. A volte capita che il medico faccia un'iniezione senza ingredienti attivi. In rari casi, vengono persino intraprese le cosiddette operazioni fittizie. In altre parole, nessun intervento chirurgico viene effettivamente eseguito durante l'operazione.

Inganno o guarigione Ma ora i pazienti devono sospettare che i loro medici non li stiano prendendo sul serio o li stiano trattando in modo errato? Ciò che inizialmente sembra un inganno aiuta in molti casi. Secondo il prof. Jütte ottenere un effetto curativo nelle ulcere dello stomaco nel 59 percento dei casi. Ottimi risultati sono stati osservati anche con disturbi mentali. A volte i placebo funzionano allo stesso modo di potenti farmaci psicotropi, che a volte hanno forti effetti collaterali. L'esperienza "Placebo in medicina" (ISBN 978-3-7691-3491-9), pubblicata dall'associazione medica tedesca su raccomandazione del suo comitato scientifico consultivo, può essere ottenuta dall'associazione medica tedesca. (Sb)

Leggi anche:
La convinzione nella terapia riduce il dolore
La fede nel destino aiuta a superare il dolore
Il placebo può aumentare la sensibilità sessuale
I placebo funzionano senza inganno

Immagine: knipseline / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Perche fare il dittico #IoLavoroConLaFotografia


Articolo Precedente

Danno cerebrale da intestazioni?

Articolo Successivo

OMS: 350 milioni di persone con depressione