Pianta principio attivo contro l'osteoporosi e l'artrite


L'ingrediente di magnolia alle erbe potrebbe proteggere dall'osteoporosi e dall'artrite

Gli scienziati dell'Università di Berna hanno scoperto un principio attivo a base di erbe che si dice protegga dall'osteoporosi e dall'artrite. Come i ricercatori intorno al professor Dr. Jürg Gertsch del focus di ricerca nazionale "TransCure" dell'Università di Berna nell'attuale numero della rivista "Chemistry & Biology" può riferire che un ingrediente attivo derivato dalla magnolia può ridurre significativamente la perdita ossea e quindi prevenire l'osteoporosi o la malattia da artrite in modo relativamente efficiente.

Gli scienziati hanno usato una molecola di magnolia per produrre un principio attivo sintetico dal quale volevano dare un'occhiata più da vicino ai processi di formazione ossea nell'organismo umano. Nel corso dello studio, tuttavia, il principio attivo sintetico ha mostrato un effetto collaterale inaspettato: la formazione di cellule che degradano l'osso, i cosiddetti osteoclasti, è stata bloccata. Poiché un eccesso di osteoclasti è considerato un fattore di rischio significativo per lo sviluppo di artrite e osteoporosi, il principio attivo della magnolia potrebbe "servire come sostanze guida per i nuovi farmaci nel trattamento dell'osteoporosi e dell'osteoartrosi", riferisce il Prof. Dr. Jürg Gertsch.

Rottura ossea degli osteoclasti Secondo gli scienziati, gli osteoclasti sono associati ai cannabinoidi del corpo e si formano nel midollo osseo. Le cellule multinucleate servono essenzialmente per il riassorbimento della sostanza ossea, per cui viene promossa anche la nuova sintesi di osteoblasti, che sono necessari per costruire il tessuto osseo. La disgregazione ossea e l'accumulo osseo sono generalmente in equilibrio, quindi la struttura delle ossa non viene indebolita dai processi ma rinnovata e rafforzata. Con un significativo eccesso di osteoclasti, tuttavia, ciò può causare un significativo indebolimento delle ossa, che nel peggiore dei casi provoca osteoporosi o artrite, secondo gli esperti. L'esatto meccanismo molecolare alla base dell'accumulo di osteoclasti e della perdita ossea è rimasto finora poco chiaro, secondo il Prof. Gertsch e colleghi. Tuttavia, gli scienziati dell'Università di Berna sono stati ora in grado di dimostrare nel loro studio come i cannabinoidi del corpo promuovono la formazione di osteoclasti nell'organismo umano.

Il principio attivo vegetale può prevenire l'osteoporosi e l'artrite Secondo i ricercatori dell'Università di Berna, il recettore dei cannabinoidi CB2 svolge un ruolo chiave nella formazione delle cellule che degradano l'osso. I recettori CB2 sulle cellule immunitarie immature sono attivati ​​dai cannabinoidi del corpo, causando lo sviluppo delle cellule immunitarie in osteoclasti. Il blocco dei recettori impedirebbe l'aggancio dei cannabinoidi e le cellule immunitarie non maturerebbero in osteoclasti, riferisce il prof. È qui che appare il principio attivo appena scoperto sintetizzato dalle magnolie. Come riportano il prof. Jürgen Gertsch e colleghi, le "molecole sintetizzate bloccano la formazione di osteoclasti". Questo effetto è stato scoperto per la prima volta in una sostanza vegetale, hanno spiegato gli esperti. Il Prof. Gertsch ha aggiunto che il principio attivo della magnolia ha il potenziale di "condurre sostanze per nuovi farmaci nel trattamento dell'osteoporosi e dell'osteoartrosi". Non si deve temere un effetto psicoattivo simile alla marijuana, anche se la struttura del principio attivo della magnolia è simile ai cannabinoidi dell'intossicante, hanno sottolineato gli scienziati dell'Università di Berna.

In generale, secondo gli scienziati, il rischio di osteoporosi e artrite aumenta con l'età. Le conseguenze sulla salute non devono essere sottovalutate. I pazienti con osteoporosi sono a rischio di fratture alla minima occasione, con crolli del corpo vertebrale, fratture delle cosce, fratture pelviche e fratture delle ossa del braccio vengono registrate relativamente frequentemente. Con il progredire del decorso della malattia, i pazienti sono sempre più limitati nella loro mobilità e spesso soffrono di un notevole dolore. I pazienti con artrite sono anche significativamente limitati nella loro capacità di muoversi e soffrono di dolori articolari cronici, che aumentano con il movimento. Secondo gli scienziati, la diffusione dei due quadri clinici è aumentata in modo significativo negli ultimi anni, ma un efficace principio attivo a base vegetale potrebbe porre fine a questa tendenza. (Fp)

Continuare a leggere:
Oggi è la giornata mondiale dell'osteoporosi
Il 25 percento soffre di osteoporosi
Studio: grasso osseo dal grasso della pancia?
Con il Tai Chi per i disturbi dell'artrite
Terapia economica ed efficace per il mal di schiena
L'assicurazione sanitaria copre l'agopuntura per l'artrosi del ginocchio
L'osteoartrite è una malattia cronica?
Tai Chi come rimedio per l'artrite

Immagine: Angelina Ströbel / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Osteoporosi: sintomi e cure SENZA FARMACI!!!


Articolo Precedente

Troppe caramelle possono causare dipendenza

Articolo Successivo

La maggior parte dei tedeschi lavora anche in vacanza