Fitofarmaci: prevale la qualità


Medicine di erbe: prevale la qualità

Innanzitutto, la buona notizia: la fiducia dei pazienti nei medicinali a base di erbe è rimasta invariata. Più di due terzi della popolazione utilizza rimedi naturali e soprattutto apprezza l'efficacia e la buona tolleranza dei fitofarmaci di alta qualità. Medici e farmacisti onorano anche gli sforzi di ricerca di rinomati produttori di fitofarmaci: i risultati degli studi con estratti vegetali speciali vengono sempre più incorporati nelle linee guida delle società scientifiche, ha riferito il Prof. Dr. Michael Popp, presidente del comitato di ricerca per medicina naturale (KFN) di Monaco.

Negli ultimi anni, centinaia di studi clinici sono stati condotti con medicinali a base di erbe, ha sottolineato il prof. Popp. Nonostante le nuove conoscenze acquisite in questo modo, un problema non è ancora stato risolto: né sulla confezione né sul foglietto illustrativo i produttori di medicinali a base di erbe possono indicare che il loro medicinale contiene un estratto che è stato utilizzato per condurre studi farmacologici e clinici sull'efficacia e la sicurezza. Nell'interesse dei pazienti, il comitato di ricerca sulla medicina naturale chiede pertanto l'ottimizzazione delle disposizioni giuridiche, come è ora richiesto dall'attuale direttiva UE.

Per ogni prodotto naturale, la qualità del prodotto finale è definita dalla materia prima e dalla lavorazione. La qualità di un medicinale a base di erbe inizia quindi con la selezione del seme o del tipo di coltivazione. Tuttavia, la maturità tecnologica del processo di fabbricazione è altrettanto importante. Un estratto vegetale ottenuto con una tecnologia ottimale non è quindi intercambiabile con uno proveniente dalla stessa pianta medicinale ma è stato prodotto in condizioni diverse. Per i medicinali a base di erbe, pertanto, non possono esistere i cosiddetti "generici", ovvero prodotti di imitazione con ingredienti attivi identici.
I produttori di fitofarmaci basati sulla ricerca richiedono quindi maggiore trasparenza per i prodotti. Non solo i consumatori trarrebbero beneficio da tale regolamento. È inoltre necessario continuare la ricerca in questo settore. Prof. Popp: "Abbiamo bisogno di condizioni quadro affidabili a livello nazionale e in Europa per poter finanziare la nostra ricerca." Questo è l'unico modo per la Germania di mantenere la sua posizione di farmacia naturale nel mondo. (KFN)

Immagine: Paul-Georg Meister / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: 1 T Di Paolo 1 REG CE178 2002,882 2004,852 2004,853 2004,183 2005


Articolo Precedente

Troppe caramelle possono causare dipendenza

Articolo Successivo

La maggior parte dei tedeschi lavora anche in vacanza