Cancro: corruzione di medici e compagnie farmaceutiche?


I pubblici ministeri stanno indagando su medici oncologici, farmacie e produttori farmaceutici a livello nazionale

La procura sta indagando su numerosi specialisti in cancro e produttori farmaceutici con l'accusa di corruzione e corruzione. Le procedure di indagine sono attualmente in corso in tutta la Germania. Gli oncologi sono accusati di ricevere tasse per la prescrizione di alcuni farmaci antitumorali. Solo a Erfurt, si dice che i medici abbiano ricevuto centinaia di migliaia. Si dice che un medico abbia ricevuto fino a mezzo milione di euro attraverso questo tipo di "opportunità di reddito aggiuntivo".

I pazienti con cancro vanno nelle mani di specialisti per ottenere la migliore terapia possibile. Apparentemente, l'attenzione di alcuni medici non era solo sui benefici, ma anche sulle commissioni pagate alle compagnie farmaceutiche durante la prescrizione di medicinali. Secondo informazioni confermate, diversi pubblici ministeri stanno attualmente indagando su medici sospettati di corruzione. Oltre ai dottori del cancro, almeno tre piccoli produttori farmaceutici sono coperti dall'indagine, secondo i rapporti della rivista "Der Spiegel". Secondo la rivista, si dice che i produttori di farmaci abbiano "corrotto sistematicamente" i medici. Alcuni medici hanno ricevuto oltre centomila euro.

In particolare, si tratta dell'accusa che le società avrebbero pagato i medici ambulatoriali con l'ammissione in contanti se avessero "preferito" prescrivere i loro preparativi per la terapia del cancro di un paziente. Sono già state avviate procedure di indagine contro dozzine di medici oncologici e alcune farmacie.

Nel frattempo, la procura di Erfurt ha dichiarato di aver già presentato accuse contro almeno un medico e due farmacisti della Turingia. Hannes Grünseisen, portavoce della procura di Erfurt, ha detto venerdì all'agenzia di stampa dpa che il sospetto avrebbe ricevuto somme di denaro e benefici di diverse centinaia di migliaia di euro dai due farmacisti quando ha ricevuto farmaci dalle farmacie. Si dice che lo specialista abbia ricevuto denaro per questo quando ha ordinato a questi farmacisti farmaci antitumorali di classe citostatica. Secondo lo stato attuale dell'indagine, gli accordi tra il medico e i due farmacisti non avrebbero dovuto essere stipulati contemporaneamente, ma in momenti diversi in successione. "Ma c'era la stessa procedura", ha detto il portavoce. Le accuse contro i tre sospetti non sono state presentate solo ora, ma qualche tempo fa. L'accusa: "corruzione e corruzione". Di conseguenza, l'accusa è stata trasferita al tribunale distrettuale di Mühlhausen. Una giornata di negoziati non è ancora stata programmata.

Inoltre, il pubblico ministero di Dresda vuole sporgere denuncia nei confronti dei principali dipendenti responsabili della società farmaceutica "Oncosachs". Secondo il pubblico ministero, il produttore farmaceutico di Lipsia avrebbe pagato diverse centinaia di euro per paziente se il medico avesse preferito prescrivere i fondi dell'azienda. All'inizio del 2011, i locali commerciali o undici proprietà sono stati cercati dall'unità anticorruzione "Ines". Almeno 60 scatole di file e diversi gigabyte di dati sono stati salvati, come riportato all'epoca dalla Procura generale. A quel tempo, la società ha reagito con l'argomento che un concorrente voleva danneggiare la società.

Un portavoce del procuratore generale di Dresda, Wolfgang Klein, ha dichiarato alla rivista che in numerosi stati federali, 47 oncologi sono stati indagati sulla base del "sospetto di corruzione". I medici sono accusati di aver ricevuto i cosiddetti "sussidi per l'affitto" da "Oncosachs" entro il 2008. Qualche tempo dopo, si dice che i fondi siano confluiti in "studi fasulli". Si dice che un sospettato abbia incassato oltre 500.000 euro tra il 2005 e il 2011.

Secondo la rivista, le autorità investigative stanno indagando su medici e produttori di farmaci non solo nei nuovi stati federali. Il pubblico ministero di Monaco sta attualmente indagando sull'amministratore delegato della società farmaceutica Ribosepharm. Le autorità assumono anche la corruzione e la corruzione. Si tratta esplicitamente della divisione "Hikma" per i farmaci antitumorali. La compagnia di assicurazioni sanitarie AOK Bassa Sassonia ha confermato alla stampa di aver scritto avvisi specifici all'ufficio del procuratore di Monaco al fine di sostenere le indagini.

Nella città anseatica di Amburgo, la procura sta indagando sui responsabili del produttore di droga "Zyo Pharma". Anche qui c'è il sospetto di corruzione.

Al momento non è noto se i pazienti abbiano subito danni alla salute. Piuttosto, si tratta di somministrare farmaci con lo stesso principio attivo da un determinato produttore con priorità e ricevere benefici e mezzi finanziari. I condannati possono subire multe e reclusione. (Sb)

Continuare a leggere:
I medici di Berlino sono lubrificati da aziende farmaceutiche?
Regali farmaceutici ai medici

Immagine: Dr. Klaus-Uwe Gerhardt / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Medici corrotti: ti stupisce?


Articolo Precedente

Troppe caramelle possono causare dipendenza

Articolo Successivo

La maggior parte dei tedeschi lavora anche in vacanza