Scandalo delle donazioni di organi: richiesta di maggiori controlli



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Scandalo delle donazioni di organi: gli esperti chiedono controlli più severi durante la donazione di organi

La politica è stata sorpresa dallo scandalo della manipolazione nel trapianto di organi. Numerosi esperti hanno chiesto controlli più severi e punizioni più severe durante il fine settimana. Una possibile conseguenza potrebbe essere il cosiddetto "principio dei quattro occhi" durante la trasmissione dei dati sulla donazione di organi. La professione medica e l'Eurotransplant non sono ancora d'accordo sulle conseguenze della domanda. A causa dello scandalo, i politici temono che la volontà della popolazione di donare diminuirà in modo significativo.

Secondo le autorità inquirenti, l'ex medico senior della clinica universitaria di Gottinga non ha ancora commentato le accuse. Prima di tutto, l'indagato voleva discutere con il suo avvocato come procedere, come hanno affermato gli investigatori. Una portavoce della procura di Braunschweig ha dichiarato domenica che il medico "finora non ha sfruttato l'opportunità per commentare pubblicamente gli eventi". Secondo la direzione della clinica, il medico senior non ha mai confermato l'accusa di manipolazione dei dati sulla donazione di organi. Un contratto di royalties eventualmente concordato sfocerà nella ricerca del motivo dell'indagine, come sottolineato dalla portavoce del procuratore. Le autorità investigative presumono che il medico di 45 anni sia "sempre disponibile per gli investigatori". "L'inchiesta può richiedere mesi", ha detto la portavoce. Non è ancora chiaro quando saranno completati.

Il medico senior è già stato studiato
L'ex senior senior doctor della clinica di Göttingen è accusato di avere file falsificati, in modo che ad alcuni pazienti in attesa di un trapianto di fegato sia stata data una chiara preferenza durante il periodo di attesa. Si ritiene che il medico abbia ricevuto denaro per questo. Secondo la direzione dell'ospedale di sabato, si presume che almeno altri dipendenti fossero a conoscenza di ciò che accadeva. Era "improbabile compiere un simile atto da solo", come si diceva. Nel frattempo, l'ospedale universitario ha respinto l'accusa di "disattenzione" nella scelta del personale. Secondo la "Süddeutsche Zeitung", l'imputato era già stato indagato in passato perché aveva un fegato destinato alla clinica di Ratisbona trasferito in Giordania. Il capo del Comitato permanente per i trapianti di organi dell'Associazione medica tedesca, Hans Lilie, aveva dichiarato alla stazione radio "NDR INFO" che "era sorpreso che la clinica avesse assunto il medico dopo le indagini".

Principio a quattro occhi per i controlli
Sulla scia dello scandalo, Lilie suggerisce un altro organo di controllo per la revisione dei dati sulla donazione di organi. A suo avviso, deve essere introdotto un principio a quattro occhi. Un medico di laboratorio indipendente dovrebbe ricontrollare i dati, ha affermato il capo della commissione permanente. Così Lilie ha dichiarato al quotidiano "Welt": "Sto seguendo l'idea che un medico di laboratorio dovrebbe controllare nuovamente i dati inviati a Eurotransplant." In Germania, Eurotransplant è la principale agenzia per la mediazione delle donazioni di organi. Nel rapporto di mancato recapito continua dicendo che a suo avviso sarebbe un caso isolato e non necessariamente "un errore di sistema".

Il direttore medico dell'Ospedale universitario di Essen e il membro del Consiglio Etico, Eckhard Nagel, sono a favore di questo organo di vigilanza. Inoltre, in Germania dovrebbero esistere meno centri di trapianto in modo che possano essere controllati più facilmente. Anche il direttore medico di Eurotransplant, Axel Rahmel, ha parlato nel ZDF "Today Journal" per controlli più severi.
Anche Eckhard Nagel, direttore medico dell'ospedale universitario di Essen, fece una campagna per la proposta del "principio dei quattro occhi" sul quotidiano "Welt". Secondo il direttore, "la sicurezza in loco e la probabilità di rilevazione di frodi aumenterebbero se due medici dovessero firmare i risultati." Il medico è anche membro del Consiglio etico tedesco. A quel tempo, Nagel aveva informato il politico SPD Frank-Walter Steinmeier sulla donazione di rene di sua moglie. Nel corso di ciò, Nagel ha avvertito "di una perdita di fiducia nella medicina dei trapianti in Germania".

Campioni casuali
Il capo dell'agenzia di collocamento di organi "Eurotransplant", Bruno Meiser, supporta controlli casuali come misura di controllo nei centri di trapianto. "Ogni organo donato post-mortem è unico, un atto di carità oltre la morte del donatore", ha affermato Meiser al "Welt am Sonntag". "Dobbiamo affrontare questa preziosa merce secondo i più alti principi etici".

Il presidente dell'Associazione medica della Vestfalia-Lippe, Theodor Windhorst, è anche contrario al favorito "principio dei quattro occhi". Per alcune decisioni, il processo non è "economico" e praticamente non sempre fattibile ", ha criticato il" mondo ". Windhorst è anche membro della Commissione per i trapianti di organi. Il sistema "non deve essere rivoluzionato". Piuttosto, non presume che tutti i medici siano dipendenti dalla corruzione. Invece, tutti i centri dovrebbero essere controllati per vedere se finora hanno funzionato correttamente. Windhorst ha richiesto che ciò venisse fatto caso per caso e su base casuale.

Ministro della sanità preoccupato per la fiducia
Il ministro federale della sanità Daniel Bahr (FDP) è preoccupato che lo scandalo possa ridurre la volontà di donare. Allo stesso tempo, Bahr è stato "contento che ora sia iniziata una" discussione aperta tra gli esperti ". Il ministro non si è posizionato per uno dei controlli proposti, ma ha fatto una campagna per "regole e procedure migliori" per i trapianti. "Chiedo ai cittadini di non saltare alle conclusioni delle accuse", ha detto il ministro nel "Mondo". "Dopo tutto, le donazioni di organi salvano vite umane"

Windhorst vede anche il rischio di un calo della volontà di donare organi. Lo scandalo della donazione di organi è un "super tracollo" assoluto per la fiducia delle persone nel trapianto di organi. Gli atti criminali sono normalmente completamente esclusi. Ma l'attuale mancanza di amministrazione negli organi dei donatori "ora apre le porte all'energia criminale".

Qualche giorno fa è stato annunciato che un alto ufficiale medico nell'area del dipartimento dei trapianti presso la Clinica universitaria di Gottinga aveva manipolato le cartelle cliniche. Queste azioni "avrebbero dovuto avvenire su larga scala", come ha ammesso la direzione della clinica nel fine settimana. Si dice che la manipolazione dei trapianti di fegato da donatore abbia favorito alcuni pazienti. Tra le altre cose, i valori di laboratorio sono stati modificati e i protocolli di dialisi sono stati falsificati al fine di simulare malattie renali oltre alla grave malattia del fegato. Tali valori e diagnosi migliorano la posizione nella lista d'attesa, motivo per cui alcuni pazienti hanno trapiantato un organo donatore più velocemente. Il principale sospettato, già dimesso dalla clinica, tace sulle accuse o le nega al suo ex datore di lavoro. (Sb)

Continuare a leggere:
Bahr chiede chiarimenti sullo scandalo degli organi
Gli imperi erano preferiti agli organi donatori?
I parenti sono spesso sopraffatti dalla donazione di organi
I registratori di cassa dovrebbero richiedere la disponibilità per la donazione di organi

Immagine: Dieter Schütz / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Donazione di organi: cosè e quando avviene


Articolo Precedente

Scambiati bambini in ospedale australiano

Articolo Successivo

Sigarette più dannose per le donne