Influenza aviaria: la ricerca sul super virus continua



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

I ricercatori riprendono il loro lavoro dopo una pausa di oltre un anno

Dopo un anno di pausa di ricerca, i ricercatori vogliono riprendere a lavorare sul pericoloso virus dell'influenza aviaria. In un comunicato pubblicato mercoledì sulle riviste scientifiche "Nature" e "Science", 40 ricercatori internazionali sull'influenza hanno dichiarato che l'interruzione volontaria è terminata: "Poiché riconosciamo che gli obiettivi della nostra moratoria volontaria sono stati raggiunti in alcuni paesi e in Alcuni altri stanno per essere raggiunti, spieghiamo la fine dell'interruzione volontaria nella ricerca sulla trasmissibilità dei virus dell'influenza aviaria ", hanno detto i ricercatori nella loro lettera.

La scoperta del "supervirus" innesca la discussione mondiale nel 2011 Il contesto: un buon anno fa, gli scienziati Ron Fouchier dell'Università Erasmus di Rotterdam e Yoshihiro Kawaoka dell'Università del Wisconsin a Madison sono riusciti in esperimenti di furetti in esperimenti di laboratorio indipendenti, virus dell'influenza aviaria come questo manipolare che questi fossero trasmessi per via aerea e si fossero quindi trasformati in un "super virus" altamente pericoloso e contagioso. Come Heilpraxisnet.de ha riportato in dettaglio all'epoca (l'OMS richiede la pubblicazione dei dati sui super virus), c'è stata una accesa disputa sulla pubblicazione dei risultati esplosivi e gli studi hanno scatenato una discussione controversa in tutto il mondo sui benefici e sui rischi dei patogeni cresciuti nei laboratori - ma anche fondamentalmente sulla sicurezza nei laboratori di ricerca.

I ricercatori hanno reagito con una pausa dal lavoro Di conseguenza, gli scienziati hanno reagito in un modo piuttosto insolito: nel gennaio 2012, il team guidato da Ron Fouchier ha annunciato una pausa iniziale di 60 giorni che doveva essere utilizzata per sviluppare misure di sicurezza, includendo quindi l'abuso La pericolosa variante del patogeno influenzale aviario H5N1 potrebbe essere esclusa: “Durante questa importante fase di ricerca ci siamo presi una pausa per chiarire i benefici del nostro lavoro per il sistema sanitario e sviluppare misure per minimizzare i possibili rischi. Inoltre, vorremmo consentire alle organizzazioni e ai governi di tutto il mondo di rivedere le loro linee guida politiche e le linee guida per tali progetti di ricerca (ad esempio per quanto riguarda la biosicurezza, la sorveglianza e la comunicazione) ", hanno detto gli scienziati, spiegando la loro interruzione volontaria.

Attuazione riuscita delle misure di sicurezza in molti paesi L'argomento è stato successivamente discusso in numerose conferenze e ha spinto molti paesi a ripensare i loro standard di sicurezza: "L'Organizzazione mondiale della sanità ha nel frattempo pubblicato raccomandazioni sulla sicurezza di laboratorio per studi con agenti patogeni influenzali aviari modificati", scrivono gli scienziati, Inoltre, "le autorità responsabili di diversi paesi hanno verificato a quali condizioni di biosicurezza e finanziamento potrebbero essere condotte ulteriori ricerche sui virus H5N1 modificati".

Esistono ora i prerequisiti per un nuovo inizio dello studio. Per i ricercatori, le condizioni quadro per la prosecuzione del loro lavoro sono ampiamente soddisfatte, poiché esiste il rischio che l'agente patogeno H5N1 possa naturalmente trasformarsi in un "virus killer" altamente pericoloso che può essere trasmesso per via aerea Gli scienziati hanno quindi il dovere di continuare i loro esperimenti: "Gli scienziati che hanno il permesso dei loro governi e istituzioni di svolgere le loro ricerche in condizioni di sicurezza adeguate hanno l'obbligo per il sistema sanitario pubblico di riprendere questo importante lavoro", hanno detto i ricercatori nella versione ora pubblicata.

Non esiste ancora un accordo negli Stati Uniti dove le condizioni di sicurezza e le linee guida necessarie non sono ancora state implementate di conseguenza, tuttavia, dovrebbero essere messi in pausa - ad es. negli Stati Uniti e in alcuni altri paesi in cui la ricerca è finanziata con fondi statunitensi, poiché non è stato ancora raggiunto un accordo sulle condizioni per proseguire lo studio.

Un ulteriore lavoro di ricerca è di chiarire i rischi per l'uomo. Uno degli scopi delle seguenti indagini è scoprire quali mutazioni sarebbero responsabili del fatto che il patogeno H5N1 si diffonde nell'aria. "Abbiamo dimostrato che sono sufficienti da cinque a nove mutazioni. Ma vogliamo conoscere il numero esatto necessario e vogliamo scoprire quali cambiamenti sono essenziali", ha dichiarato Ron Fouchier, lo "scopritore" del virus aviario mutato.

Finora, le varianti H5N1 presenti in natura non rappresentano un grande rischio per l'uomo, dal momento che H5N1 non si diffonde attraverso l'infezione da goccioline, cioè attraverso l'aria, e quindi gli esseri umani sono stati raramente infettati fino ad oggi. Secondo l'OMS, questo è successo circa 600 volte in tutto il mondo negli ultimi anni, ma in quasi tutti i casi, le persone colpite hanno avuto contatti diretti con pollame o uccelli selvatici. In oltre il 50% dei casi, tuttavia, l'infezione è fatale, il che rende evidente che l'H5N1 è fondamentalmente un virus pericoloso, tuttavia non è stato ancora studiato il grado di applicazione di questo per gli esseri umani. Secondo lo scienziato e direttore statunitense del National Research Institute for Allergies and Infectious Diseases (NIAID) di Bethesda, Anthony Fauci, il rischio di trasmissione da uomo a uomo è molto basso per l'agente patogeno naturale, ma il "super virus" mutato, tuttavia, può eventualmente anche diventare un enorme pericolo per gli umani. (Sb)

Leggi anche sull'argomento:
Vengono pubblicati studi sul super virus H5N1
L'OMS richiede la pubblicazione dei dati sui super virus


Video: Cina: 2 morti per influenza aviaria


Articolo Precedente

Scambiati bambini in ospedale australiano

Articolo Successivo

Sigarette più dannose per le donne