Durata prevedibile tramite analisi del sangue?



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Ricercatori britannici scoprono singole "impronte" chimiche nel sangue

È possibile utilizzare un esame del sangue per prevedere l'età attesa di una persona e le possibili malattie in età avanzata? Secondo gli scienziati britannici, questo è abbastanza concepibile in futuro, perché con l'aiuto di una singola "impronta digitale" chimica nel sangue, l'età di una persona può già essere determinata quasi esattamente oggi.

Campioni di sangue provenienti da 6055 persone testate Come scrive il "Daily Mail" britannico, i ricercatori britannici hanno scoperto una "impronta chimica" nel sangue che potrebbe fornire indizi su quali malattie potrebbero verificarsi più avanti nella vita e quanto rapidamente procederebbe il processo di invecchiamento ". L'indagine del "King's College London" aveva prelevato campioni di sangue da 6055 persone test e identificato 22 metaboliti nel sangue (metaboliti), "che potrebbero essere utili indicatori per quanto riguarda l'età in cui raggiungeremo", secondo il "Daily Mail" in della loro edizione online.

Previsioni sull'età abbastanza realistiche Secondo il dott. Ana Valdes, coautrice dello studio, afferma che le previsioni sull'età non sono irrealistiche: “Poiché questi 22 metaboliti sono rilevabili nel sangue, possiamo già utilizzare un campione di sangue per determinare l'età di una persona in modo abbastanza accurato. In futuro, potremmo essere in grado di utilizzarlo per prevedere la velocità con cui una persona invecchia. "Secondo gli scienziati, il metabolita" C-glyTrp "è di particolare rilevanza perché influenza la funzione polmonare, la densità ossea, la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo ed è, tra le altre cose, influenzato da Determinazione del peso alla nascita - quindi i soggetti con un peso alla nascita inferiore avevano più "C-glyTrp" rispetto alle persone con un peso maggiore, che, secondo il direttore dello studio Prof. Tim Spector, confermerebbero una connessione importante nota da tempo: "Nella scienza è noto da tempo che il peso di una persona alla nascita è un fattore determinante per la salute in età media e anziana e che le persone con basso peso alla nascita sono più sensibili alle malattie legate all'età ", ha detto lo scienziato al Daily Mail.

Risultati utili per nuove terapie per le malattie legate all'età In un prossimo passaggio, i ricercatori ora vogliono scoprire quali processi portano a un peso alla nascita inferiore e come il livello di C-glyTrp nel sangue potrebbe essere modificato in seguito, perché ciò potrebbe aiutare i nuovi approcci terapeutici nell'area Sviluppare malattie legate all'età come problemi ossei e cardiaci: "Comprendere come i percorsi molecolari sono coinvolti nel processo di invecchiamento potrebbe in definitiva aprire la strada per il futuro trattamento delle malattie legate all'età", afferma il Dr. Ana Valdes. (No)

Immagine: Rainer Sturm / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: prelievo Venoso


Articolo Precedente

Cioccolato per la cura della pelle?

Articolo Successivo

Internisti: l'assistenza sanitaria preventiva è richiesta dall'età di 35 anni