Ginecologo: foto segrete dei pazienti


Si dice che il ginecologo abbia scattato foto segrete di pazienti per anni

Si dice che un ginecologo di Schifferstadt nella Renania-Palatinato abbia fotografato per anni i suoi pazienti con macchine fotografiche nascoste. Ora, da giovedì, il 58enne ha dovuto rispondere al tribunale regionale di Frankenthal per abusi sessuali e violazione dello "spazio di vita altamente personale scattando foto" in oltre 1.400 casi.

2000 pazienti fotografati o filmati? Un incubo per ogni paziente: il ginecologo Dr. Joachim K. (58) ha fatto delle foto intime dei suoi pazienti. Secondo l'accusa, il medico di Schifferstadt nella Renania-Palatinato ha fotografato o filmato quasi 2000 pazienti nello spogliatoio e nella sala d'esame. Ora, a partire da giovedì, il medico ha dovuto affrontare il tribunale distrettuale di Frankenthal per alcuni casi presso il tribunale distrettuale di Frankenthal, "nel periodo da maggio 2008 ad agosto 2011 a Schifferstadt più di 1.400 casi hanno ferito lo spazio abitativo altamente personale scattando foto" . Inoltre, secondo il "dpa", l'uomo è accusato di "abuso sessuale usando una relazione di consulenza" in altri dieci casi, sulla base del fatto che ha principalmente esaminato l'area vaginale delle donne interessate ai fini dell'eccitazione sessuale.

Anche sua figlia tra le persone colpite Il comportamento orribile del medico è stato scoperto nel 2011 dopo che due assistenti medici hanno scoperto una macchina fotografica digitale con le foto del paziente e poi hanno allarmato la polizia. Anche allora, l'imputato aveva ammesso agli investigatori, secondo "Spiegel Online", di aver scattato 50 foto da cinque a dieci pazienti quasi ogni giorno. Tra le persone colpite c'erano “sua figlia adulta che non ha denunciato il padre, ragazze tra i 13 e 14 anni, donne anziane, donne in gravidanza, anche una che era venuta alla pratica a causa di un aborto subito nello stesso giorno, così come molte che sono stati in pratica per 20 anni ", continua Spiegel Online.

L'imputato chiede scuse all'inizio del processo Secondo il dpa, l'imputato aveva chiesto alle donne interessate di scusarsi all'inizio del processo al tribunale distrettuale di Frankenthal: "Mi vergogno", ha detto il 58enne, spiegando il motivo delle sue azioni con un "lato oscuro" lui. Secondo "Spiegel Online", tuttavia, aveva realizzato i video per "necessità medica" secondo le sue stesse dichiarazioni, non lo avrebbero eccitato sessualmente. Tuttavia, una ricerca aveva già portato alla luce un'altra verità all'epoca, poiché secondo Spiegel Online "la letteratura sui feticci e una borsa piena di biancheria intima da donna consumata" era stata trovata nella casa dell'accusato, che aveva durante il suo periodo come medico curante in un ospedale di Speyer Aveva rubato i pazienti.

Fino a cinque anni di reclusione e divieto professionale Ora il medico rischia fino a cinque anni di reclusione se condannato e la licenza era già stata ritirata durante le indagini. Inoltre, il pubblico ministero ha richiesto un divieto professionale.

Immagine: Michael Grabscheit / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Esame Clinico


Articolo Precedente

ETÀ: Listeria in La Dolce Crema Cucchiaio Gorgonzola

Articolo Successivo

Guarigione alternativa