Ex-fumatori: la flora intestinale produce aumento di peso


Chi smette di fumare ottiene qualche chilo in più sulle costole

Secondo il German Cancer Research Center Heidelberg (DKFZ), i fumatori pesano in media 3,5 chili in meno rispetto ai non fumatori. In altre parole, le persone che hanno appena smesso di fumare possono aspettarsi un aumento di peso medio di circa 4,5 kg. Soprattutto all'inizio, il corpo reagisce con un adeguato aumento di peso. Questo effetto può essere osservato più fortemente nelle donne che negli uomini. Alcuni ricercatori affermano che l'aumento di peso tende a essere sottovalutato. Ma non devi preoccuparti, perché non è un rapido aumento del viso.

Più peso con meno calorie Non è del tutto chiaro il motivo per cui si verifica questo aumento di peso. Un presupposto è che gli ex-fumatori userebbero sempre più i dolci in sostituzione e le porzioni che si consumano aumenterebbero enormemente. Un altro argomento è che la nicotina riduce notevolmente l'appetito. Queste assunzioni sono diffuse e certamente non possono essere respinte in modo sfuggente. Ma ora è emerso che gli ex fumatori continuano a guadagnare chili in più, anche se consumano meno calorie rispetto a prima. Di conseguenza, il fumo porta ad un aumento del metabolismo. "I fumatori hanno un consumo di energia superiore rispetto ai non fumatori", afferma il nutrizionista Ursel Wahrburg dell'Università di scienze applicate di Münster. "Bruci dalle 200 alle 250 calorie in più al giorno."

Adrenalina responsabile della riduzione del peso Sembra che i fumatori producano più adrenalina. Il cosiddetto sistema nervoso simpatico, che è responsabile della produzione dell'ormone dello stress, sembra funzionare più intensamente. Si sospetta inoltre che sia necessaria più energia per la digestione e l'assorbimento dei nutrienti.

Nuove intuizioni grazie alla ricerca Il medico Gerhard Rogler e il suo staff della Clinica di Gastroenterologia ed Epatologia dell'Ospedale Universitario di Zurigo hanno ora scoperto che la sospensione della nicotina ha un impatto enorme sulla flora intestinale. Hai notato che alcuni ceppi di batteri si moltiplicano rapidamente, mentre altri appassiscono nella stessa misura.

Per i test, Rogler e il suo team hanno analizzato i campioni di feci per nove settimane. Si basava su campioni di cinque non fumatori, cinque fumatori e dieci persone che avevano smesso di fumare una settimana prima dell'inizio dello studio. La differenza principale era che la flora intestinale dei non fumatori e quella dei fumatori rimasero invariate entro le nove settimane.

Nei soggetti che avevano appena smesso di fumare, tuttavia, c'era un cambiamento nei ceppi batterici Proteobacteria e Bacteroidetes. Questi a loro volta hanno sostituito i microbi dai ceppi di Firmicutes e Actinobacteria.

Di conseguenza, ciò significa che prevalgono i batteri, che possono anche essere trovati nella flora intestinale delle persone obese. "Questi batteri possono digerire meglio il cibo e dare al corpo più calorie, che si riflette poi nei depositi di grasso", afferma Rogler. Finora, gli scienziati non sono stati in grado di scoprire se e per quanto tempo durano questi cambiamenti nella flora intestinale. "Presumo che a lungo termine possiamo influenzare con successo la flora intestinale al fine di limitare l'aumento di peso. Tuttavia, non credo che un simile probiotico sarà disponibile a breve termine. I processi nella flora intestinale sono troppo complessi per questo ", spiega il ricercatore.

Quindi cosa puoi fare per evitare di ingrassare troppo? Mangiare frutta e verdura, dice il nutrizionista Wahrburg. “Mangia cose di cui puoi mangiare molto, frutta e verdura. Assicurano uno stomaco ben riempito. Perché lo stretching gastrico è la nostra sazietà più importante. Quindi anche l'acqua potabile aiuta. Hai qualcosa in bocca e in seguito anche nello stomaco, che riduce la sensazione di fame. ”(Fr)

Immagine: Oli Müller / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Lequilibrio della microflora intestinale


Articolo Precedente

ETÀ: Listeria in La Dolce Crema Cucchiaio Gorgonzola

Articolo Successivo

Guarigione alternativa