Persone intersessuali: né donna né uomo


Le associazioni chiedono il divieto dei bambini intersessuali
31.10.2013

Molti genitori in attesa sono molto eccitati quando vengono informati per la prima volta nell'ufficio del ginecologo se avranno un maschio o una femmina. Tuttavia, non si può sempre rispondere con certezza. Circa uno su 4500 bambini sono nati con sesso ambiguo. Questi bambini vengono definiti bambini intersessuali. Con loro c'è una differenza tra gli organi sessuali interni e quelli esterni.

Una persona nata con cromosomi XY maschili può essere una donna all'esterno e una persona con un cromosoma femminile impostato XX può sembrare più un uomo. Può anche verificarsi una sorta di forma mista o intermedia di testicoli e ovaie o clitoride e pene.

Interessualità Il Consiglio etico tedesco definisce il termine come segue: Gli intersessuali sono persone che non possono essere chiaramente classificate come maschi o femmine a causa delle loro caratteristiche fisiche.

A partire da novembre, i genitori hanno la possibilità di lasciare aperta l'iscrizione nel registro delle nascite se il loro bambino è nato intersessuale. Finora, un incarico maschile o femminile doveva aver luogo. "Un passo nella giusta direzione", afferma Lucie Veith, presidente dell'Associazione federale delle persone intersessuali. Tuttavia, questo può anche essere uno svantaggio se discrimina i bambini a scuola e i club intersessuali fanno un ulteriore passo avanti e chiedono il divieto di operazioni che rimuovono i sessi colpiti dai bambini colpiti. Perché questo è di solito determinato dai genitori o dai medici. Da un punto di vista medico, le operazioni non sono quasi mai necessarie, afferma Veith. "Questo viola il diritto all'integrità fisica." Gli attivisti di Zwischengeschlecht.org parlano addirittura di "mutilare la chirurgia genitale estetica sui bambini", che deve essere prevenuta con urgenza.

Fermare gli interventi non necessari Molte delle persone intersessuali adulte di oggi hanno dovuto sopportare trattamenti dolorosi e traumatici durante l'infanzia, eppure i controversi interventi sono una pratica comune. I bambini che devono essere trasformati in una ragazza vengono messi su una plastica vaginale. Questa è una vagina creata chirurgicamente. Al fine di prevenire una crescita eccessiva, è necessario inserire regolarmente un corpo estraneo. In gergo tecnico questo significa "bougien"

"Ho sentito da molti che l'hanno vissuto come un normale attacco sessuale", afferma Veith. Lo scopo è che l'operato possa avere rapporti vaginali con un uomo. È anche discutibile il motivo per cui dovrebbero essere adattati a un genere e perché le persone colpite non possono in definitiva determinarlo da soli se hanno raggiunto la maturità sessuale. "Gli interventi che non sono necessari dal punto di vista medico dovrebbero essere vietati prima dei 16 anni", afferma Veith

"Con lo sforzo di produrre corpi chiari, il bambino può essere messo su qualcosa che non vuole", afferma la sessuologa Hertha Richter-Appelt del University Medical Center Hamburg-Eppendorf. In tutta onestà, si deve dire che non tutte le persone che hanno subito un intervento chirurgico da bambini sono successivamente infelici. Ma un bambino operato può in seguito accusare i genitori "Perché mi hai solo operato?" E un non-operato "Perché non hai semplicemente ...?". "Quando si tratta di determinare chiaramente cosa è veramente meglio per i bambini, dobbiamo siamo onesti e diciamo: spesso non lo sappiamo davvero ", afferma Richter-Appelt. Raccomanda di aspettare fino alla pubertà per fare un intervento chirurgico sensibile al genere.

Nuove linee guida devono essere in atto Spesso, le ragazze hanno anche quella che è nota come sindrome adrenogenitale (AGS). Con loro, un disturbo metabolico produce più ormoni sessuali maschili durante lo sviluppo embrionale. Ciò porta quindi alla nascita di molte ragazze con un clitoride allargato che sembra un pene piccolo. La miniaturizzazione chirurgica può ridurre la sensibilità sessuale, ma questo è raro con i moderni metodi chirurgici, afferma Krege, un medico dell'ospedale Maria-Hilf di Krefeld. Effettua interventi sui bambini solo quando i genitori non vogliono esserne dissuasi. Consiglia a tutti i genitori interessati di aspettare e vedere come si sviluppa il bambino. Offre chirurgia plastica vaginale alle ragazze solo quando sembrano abbastanza mature per fare da sole il "bougie". Molti bambini intersessuali erano soliti rimuovere i testicoli nella cavità corporea. I bambini devono quindi prendere la terapia ormonale sostitutiva per tutta la vita. Anche questo è più di un'attesa, afferma Krege, a meno che non aumenti significativamente il rischio di cancro. Le associazioni intersessuali sono ancora operate troppo e troppo presto. Per Lucie Veith, non si tratta solo di quando, ma anche se le operazioni sono effettivamente necessarie. "Anche come intersessuale puoi essere una persona felice." (Fr)

Immagine: Lothar Wandtner / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: 10 Celebrità Con Figli problematici


Articolo Precedente

Troppe caramelle possono causare dipendenza

Articolo Successivo

La maggior parte dei tedeschi lavora anche in vacanza