Aumento della violenza nelle relazioni tra adolescenti



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Molti giovani vivono attraversamenti di frontiera e violenze

Nelle loro prime relazioni amorose, gli adolescenti sono spesso confrontati a comportamenti difficili e transnazionali e alla violenza, secondo un recente studio dell'Università di scienze applicate di Fulda. Tali esperienze possono, secondo i ricercatori, "influenzare il potenziale di sviluppare una relazione reciprocamente rispettosa da adulti" e in generale "la violenza nell'infanzia e nell'adolescenza è un fattore di rischio per la violenza nella società come adulti".

Nello studio "Attraversare i confini e la violenza nelle relazioni d'amore e le date degli scolari dell'Assia tra i 14 e i 18 anni di età", il team di ricerca guidato dal Prof. Dr. Beate Blättner ha intervistato gli studenti di nove scuole generali e una scuola professionale. Tuttavia, dei quasi 3.200 studenti che hanno frequentato queste scuole, sono stati in grado di prendere in considerazione solo 509, poiché non vi era alcun modulo di consenso dei genitori per il resto. Dei 509 questionari compilati dagli studenti, 47 non potevano essere utilizzati a causa di informazioni errate, pertanto i risultati dello studio si basano sulle informazioni fornite da 462 studenti (271 ragazze e 191 ragazzi). Secondo i ricercatori, l'età media degli adolescenti intervistati era di 15,3 anni.

Il dieci percento dei giovani subisce violenza nelle loro relazioni
Quasi il 77 percento (181 studenti; 173 studenti) degli intervistati ha già avuto esperienze con le prime date o relazioni. Nelle loro relazioni, circa il 66 percento di questi studenti e il 60 percento degli studenti hanno subito "una qualche forma di attraversamento del confine o di violenza" almeno una volta, secondo l'ultimo studio. Secondo i ricercatori, ciò corrisponde a una quota di circa il 50 percento del campione totale tra le ragazze e il 45 percento tra i ragazzi. "Tali esperienze sono state per lo più fatte per la prima volta in terza e seconda media", riferiscono il Prof. Blättner e colleghi. La forma più comune di attraversare i confini è l'aggressione e le minacce verbali. Tuttavia, il 26 percento delle ragazze con esperienza di relazione e il 12,7 percento dei ragazzi ha riferito di almeno un attraversamento o violenza sessuale. Circa il dieci percento ciascuno era direttamente vittima della violenza nella propria relazione. "Il 6% delle ragazze e l'1,7% dei ragazzi sono stati costretti a compiere atti sessuali indesiderati con la forza", scrivono i ricercatori.

Sono necessarie misure preventive
Secondo gli attuali risultati dello studio, la prima relazione affronta molti adolescenti con esperienze estremamente spiacevoli, che spesso possono essere accompagnate da una significativa compromissione del benessere, ma anche dalla mancanza di apprendimento e concentrazione. Gli scienziati dell'Università di scienze applicate di Fulda sono giunti alla conclusione che il loro studio mostra la necessità di misure preventive. Da un lato, ai giovani potrebbe essere insegnato dove si trovano i propri limiti e, dall'altro, come trattarsi reciprocamente con rispetto. "Queste misure sono importanti anche per prevenire un'ulteriore cronizzazione della violenza", hanno concluso i ricercatori. (Fp)

Immagine: sokaeiko / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Dipendenze da comportamento e da sostanze negli adolescenti


Articolo Precedente

Danno cerebrale da intestazioni?

Articolo Successivo

OMS: 350 milioni di persone con depressione