Aumento dell'HIV nei giovani del 50 percento


Sempre più giovani vengono infettati dall'HIV
26.11.2013

In occasione della Giornata mondiale contro l'AIDS del 1 ° dicembre, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) avverte di un ulteriore aumento delle malattie immunitarie tra i giovani. Il numero di decessi per HIV tra adolescenti è aumentato costantemente dall'inizio del millennio. Il numero è quasi triplicato dal 2001. A quel tempo c'erano 38.000 adolescenti morti per infezione da HIV tra i 10 e i 19 anni. Secondo l'OMS, nel 2012 erano 107.000.

Il numero totale di decessi associati all'HIV è diminuito di circa il 30 percento tra il 2005 e il 2012. Perché le possibilità di invecchiare con questa malattia non sono mai così promettenti come oggi. Anche il numero totale di adolescenti infetti è aumentato. Nel 2001, l'OMS ha ancora registrato 1,5 milioni di adolescenti portatori del virus. Alla fine del 2012, c'erano 2,1 milioni.

Tenendo conto di queste cifre, l'organizzazione delle Nazioni Unite chiede un maggiore aiuto ai giovani e più campagne di prevenzione. Tra l'altro, entro gennaio verrà creato un sito web che dovrebbe rivolgersi specificamente ai giovani. L'attenzione deve concentrarsi maggiormente sui giovani, poiché i giovani sono generalmente meno spesso sottoposti a test per l'HIV rispetto agli adulti, ha affermato il direttore del Dipartimento dell'OMS per la lotta contro l'HIV e l'AIDS, Gottfried Hirnschall. Hai bisogno di più supporto per affrontare la malattia. "I giovani hanno bisogno di servizi medici e supporto su misura per le loro esigenze specifiche". In molti paesi, gli adolescenti possono sostenere un test HIV solo con il permesso dei genitori. Ciò dovrebbe cambiare in futuro. (Fr)

Immagine: twinlili / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: 21. #SuratUntuk Diri Saya di Masa Lalu, dari Orang Dengan HIVAIDS ODHA


Articolo Precedente

La lobby farmaceutica influenza la politica sanitaria

Articolo Successivo

Gli esperti di salute della CDU vogliono abolire il PKV