Determinare il diabete per affinità degli anticorpi


L'affinità anticorpale consente la diagnosi precoce del diabete di tipo 1 negli adulti

Gli scienziati dell'Helmholtz Zentrum München hanno scoperto un nuovo marker diagnostico per determinare la LADA (diabete autoimmune latente negli adulti), una forma speciale di diabete di tipo 1 negli adulti. "Sulla base dell'affinità della reazione anticorpale contro l'enzima glutammato decarbossilasi (GAD), i pazienti con LADA possono essere distinti dai pazienti con diabete di tipo 2 non autoimmune", riferisce Helmholtz Zentrum München. Dr. Dr. Peter Achenbach, Stephanie Krause e il Prof. Dr. Anette-Gabriele Ziegler ha pubblicato sulla rivista specializzata "Diabetes Care".

Simile al diabete di tipo 1 durante l'infanzia, il diabete di tipo 1 nell'età adulta si basa su una reazione autoimmune in cui "le cellule beta del pancreas che producono insulina vengono distrutte dal sistema immunitario del corpo stesso", riportano gli scienziati. La forma LADA del diabete differisce essenzialmente dal diabete di tipo 1 da bambino in quanto è molto lento. "La manifestazione clinica ha luogo dopo i 30 anni e i pazienti non necessitano di terapia insulinica per controllare la glicemia all'inizio della malattia", spiega Helmholtz Zentrum München nel suo attuale comunicato stampa. A causa del corso speciale, la distinzione tra LADA e diabete di tipo 2 è spesso difficile. Tuttavia, gli scienziati hanno ora identificato un marcatore che semplifica significativamente la delimitazione e consente dichiarazioni precoci sul decorso della malattia.

La cooperazione internazionale tra scienziati scopre marcatori diagnostici Insieme a colleghi nazionali e internazionali, il gruppo di ricerca guidato dal Dr. Anette-Gabriele Ziegler "studia fino a che punto l'affinità degli anticorpi GAD, come misura della maturità della risposta immunitaria, migliora la classificazione del diabete in età adulta." I ricercatori volevano anche scoprire se un sottocutaneo (sotto la pelle) "La vaccinazione con GAD influisce sull'affinità degli anticorpi". Gli scienziati dell'Istituto per la ricerca sul diabete di Helmholtz Zentrum München sono stati supportati da esperti del Centro tedesco per la ricerca sul diabete (DZD), del Centro per le terapie rigenerative della TU di Dresda e dell'Ospedale universitario Skane in Svezia. Complessivamente, hanno verificato "l'affinità con gli anticorpi GAD in 46 pazienti LADA che avevano partecipato a uno studio di vaccinazione GAD".

Affinità con gli anticorpi GAD come indicazione di LADA Secondo i ricercatori, ai partecipanti allo studio è stato iniettato "GAD in diverse dosi o una preparazione placebo per indurre la tolleranza del sistema immunitario alle cellule beta". Sorprendentemente, gli scienziati hanno scoperto che GAD L'affinità anticorpale variava considerevolmente prima dell'inizio del trattamento. Qui, i pazienti con alta e bassa affinità potrebbero essere distinti. I ricercatori hanno anche scoperto che i pazienti con elevata affinità anticorpale GAD - "a causa della distruzione autoimmune avanzata delle cellule beta" - avevano una bassa produzione di insulina. Le persone colpite spesso necessitavano di terapia insulinica dopo un tempo relativamente breve. Al contrario, i ricercatori scrivono che è stata osservata una produzione di insulina significativamente più alta nei pazienti con bassa affinità GAD, che è rimasta costante per un periodo di 30 mesi. La vaccinazione con GAD non ha modificato l'affinità per gli anticorpi GAD.

È possibile formulare previsioni sul decorso della malattia Peter Achenbach mostra i risultati dello studio, "che l'affinità con gli anticorpi GAD è un nuovo prezioso marker diagnostico nei pazienti con LADA". Ciò consente previsioni sul decorso della malattia e un corrispondente adeguamento delle misure terapeutiche. "L'affinità con gli anticorpi dovrebbe ora essere presa in considerazione anche negli studi clinici nei pazienti con LADA", ha concluso il dott. Achenbach nel comunicato stampa dell'Helmholtz Zentrum München. (Fp)

Immagine: Martin Gapa / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Iperglicemia: cosa sapere, cosa fare


Articolo Precedente

Troppe caramelle possono causare dipendenza

Articolo Successivo

La maggior parte dei tedeschi lavora anche in vacanza