Miti del fitness: nessun danno al ginocchio da jogging



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Fare jogging non danneggia le articolazioni del ginocchio e altri miti del fitness

La primavera è alle porte e per molte persone questo significa ricominciare le loro attività sportive all'aperto. Quando si tratta di sport, ci sono ancora numerosi miti del fitness in circolazione. Con otto di loro qualcosa dovrebbe essere pulito qui.

I miti del fitness sono saldi La primavera è dietro l'angolo e quindi il tempo ricomincia per numerose persone a svolgere le proprie attività sportive all'aperto. Ma molti commettono ancora errori nel loro piano di allenamento perché cadono per i miti del fitness che persistono nonostante i risultati dello studio del contrario. Ad esempio, si tratta del momento giusto per correre o del riscaldamento efficace prima dell'allenamento. Tuttavia, tali miti non persistono solo tra gli atleti ricreativi, ma sono anche comuni tra i migliori atleti, ha detto il medico sportivo Winfried Banzer al Frankfurter Allgemeine Zeitung (FAZ).

Esercizi di riscaldamento senza una base scientifica Insieme al suo team di medicina sportiva dell'Università di Francoforte, l'anno scorso ha cercato di trovare prove scientifiche per tutti i tipi di consigli che gli atleti continuano a darsi l'un l'altro. Gran parte di ciò si è rivelato sbagliato e il professore ha detto alla FAZ: "Dalla generazione di allenatori alla generazione di allenatori, vengono trasmesse regole o esercizi di riscaldamento che non hanno basi scientifiche, ma che tutti credono siano buoni per il corpo e aumentano l'effetto dell'allenamento". In una conversazione con il giornale, Banzer ha commentato vari miti del fitness.

Mito 1: coloro che si allenano prima di colazione perdono chili più velocemente. Chi ha iniziato a fare jogging prima di colazione, supponendo di perdere chili più velocemente, può impiegare più tempo in futuro e attendere fino a dopo aver mangiato. Durante l'allenamento precoce a stomaco vuoto, la quantità di grasso nelle calorie bruciate è maggiore rispetto ad altre volte, ma ciò non significa che sia quindi possibile perdere più peso, afferma Banzer. Quando si perde peso, dipende dalle calorie totali consumate e non solo dalla percentuale di grassi bruciati nel consumo totale di energia. Chi si esercita in modo sobrio lo fa ad un'intensità significativamente ridotta e quindi ha un consumo di energia totale inferiore. L'esercizio fisico a stomaco vuoto comporta anche il rischio di ipoglicemia. Coloro che vogliono perdere peso sono invitati ad allenarsi regolarmente e in modo vario.

Mito 2: è possibile allenare cosce spesse e una pancia di birra in modo mirato, soprattutto nelle riviste femminili si può spesso leggere che le varie aree cosiddette problematiche possono essere facilmente allenate. Ma secondo il medico dello sport, non funziona. Un aumento del tasso di perdita di grasso potrebbe essere dimostrato nei muscoli attivi, ma non è stato reintegrato in modo sostenibile e rapido. Si consiglia di esercitare regolarmente numerosi gruppi muscolari di grandi dimensioni al fine di vedere davvero la perdita di grasso. Attività come camminare, andare in bicicletta o nuotare sono l'ideale per questo. Dovrebbero quindi essere eseguiti esercizi speciali per stomaco, gambe e glutei oltre a consolidare tutto.

Mito 3: bere regolarmente a sufficienza è importante durante lo sport È diventato raro vedere gli atleti in palestra o all'aperto senza la propria bottiglia. Molti hanno paura di perdere troppo liquido durante le loro attività e quindi hanno in programma di fare pause regolari bevendo. Tuttavia, Banzer ritiene che un determinato ritmo di consumo non migliora le prestazioni e che si dovrebbe attenersi alla propria sete individuale. Il corpo umano ti mostra già quando è necessario del liquido. L'attuale raccomandazione della medicina dello sport è di non aderire alle regole generali. Secondo il medico, coloro che sudano molto durante lo sport mostrano che la loro termoregolazione è ben allenata. La sudorazione rapida non dice nulla sulla cattiva condizione fisica.

Mito 4: il jogging regolare fa male al ginocchio: se hai dolore al ginocchio, spesso devi sentire che proviene dal jogging. Ma Banzer sottolinea che l'articolazione del ginocchio umano è estremamente dinamica e adattabile e che ci sono studi scientifici che dimostrano che il jogging rafforza anche l'articolazione del ginocchio. Uno studio avrebbe anche dimostrato che le persone che camminano molto hanno il rischio più basso di artrosi. Ma nessuno dovrebbe continuare ostinatamente a fare jogging se il dolore al ginocchio non scompare, ma contattare un medico.

Mito 5: prima dello sport, dovresti assolutamente allungare molto.Nessuna palestra senza piani per esercizi di stretching e nessuna trasmissione di calcio senza vedere i giocatori sostitutivi che si allungano e si allungano mentre si riscaldano. Hanno tutti torto? Lo specialista in medicina dello sport Banzer e il suo team hanno cercato basi scientifiche e sono giunti alla conclusione che non ci sono prove che l'allungamento prima dell'allenamento offra vantaggi. L'allungamento statico non impedisce lesioni sul posto. D'altra parte, gli esercizi di stretching come "cool" sono assolutamente sensati dopo lo sport.

Mito 6: Il dolore muscolare, che è causato da un aumento dell'acido lattico, può essere eliminato attraverso l'esercizio, mentre il dolore muscolare è causato da piccoli microtraumi nelle cellule muscolari. Tuttavia, non puoi combatterlo con lo sport. Solo un leggero movimento potrebbe aiutare. Inoltre, ci sono indicazioni da studi che i massaggi o l'agopuntura aiutano a combattere il dolore. Apparentemente, tuttavia, il metodo più semplice è aspettare fino a quando i reclami si placano. Alcuni anni fa alcuni scienziati dell'Università del Michigan hanno ottenuto un risultato piuttosto insolito. Hanno scoperto che il succo di ciliegia protegge dai muscoli doloranti eccessivi dopo un intenso programma di esercizi.

Mito 7: oltre i 70 anni non possono più fare molto per la propria forma fisica. Numerosi studi hanno dimostrato che sia l'allenamento di forza che quello di resistenza negli anziani portano a un significativo miglioramento della forza e del profilo di rischio medico. Gli studi hanno dimostrato che l'esercizio fisico regolare rafforza il sistema cardiovascolare, tra le altre cose. E viceversa, è stato dimostrato che la mancanza di esercizio fisico aumenta il rischio di infarto o ictus. Inoltre, gli anziani che allenano efficacemente la propria forza muscolare possono spesso prendersi cura di se stessi più a lungo e vivere in modo indipendente più a lungo.

Mito 8: l'allenamento della forza non è per i bambini Naturalmente, i bambini possono anche fare l'allenamento della forza. Ciò promuove sia il loro controllo del corpo che la loro stabilità. Tuttavia, lo specialista in medicina dello sport Banzer consiglia ai bambini fino a 14 anni di fare allenamento con i pesi solo con il proprio peso corporeo e non con i pesi. Sarebbero inoltre disponibili attività come flessioni o flessioni. (Sb)

Immagine: Q.pictures / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: 3 NUTRIENTI che probabilmente NON STAI DANDO al tuo CERVELLO routine di relax


Articolo Precedente

Cioccolato per la cura della pelle?

Articolo Successivo

Internisti: l'assistenza sanitaria preventiva è richiesta dall'età di 35 anni