L'esercizio fisico costante può nuocere alla tua salute


Burnout atletico: se si richiede troppo al corpo, la salute fisica e mentale soffre

Le temperature primaverili attirano da qualche settimana jogger e camminatori nordici all'aperto. Ma se lo esageri con la corsa, il nuoto e il tennis, stai danneggiando la tua salute. Questo è sottolineato da medici e psicologi. Di conseguenza, è importante non solo la dimensione, ma anche la corretta esecuzione degli esercizi. Altrimenti c'è il rischio di lamentele fisiche e psicologiche.

Burnout sportivo dovuto a sovraccarico fisico Rainer va in palestra da tre mesi. Vuole finalmente perdere peso e dare al suo corpo un aspetto sportivo. L'impiegato ha già perso cinque chili grazie al suo programma di allenamento rigoroso, di cui non si prende una pausa durante il fine settimana. Ma Rainer nota che invece di diventare più in forma, è sempre stanco. Eppure "lo sport deve essere adesso", si dice quando si esaurisce dopo una lunga giornata in palestra. Fino a quando un giorno non ce la fa più. Il suo corpo fa male e l'esaurimento è così grande che deve ammalarsi dal suo medico di famiglia. Rainer soffre di una specie di esaurimento sportivo. Si è esaurito e ha investito più energia di quella che aveva. Il 47enne non fa eccezione. Molte persone si chiedono troppo a se stesse e al proprio corpo. Solo quando il corpo sciopera si rendono conto di essere stati sopraffatti per settimane, mesi o addirittura anni.

"Fondamentalmente, consiglierei davvero a tutti di fare sport in vista degli effetti positivi", spiega il prof. Herbert Löllgen della Società tedesca di medicina e prevenzione dello sport all'agenzia di stampa "dpa". "Ma ci sono alcune regole di allenamento di base che dovresti rispettare."

Sana attività fisica: regola numero uno "Non esagerare!" "I principianti spesso non hanno ancora una pronunciata consapevolezza fisica e quindi non possono stimare così bene il loro limite di stress", afferma Oliver Stoll, professore di psicologia dello sport e educazione sportiva presso la Martin Luther University di Halle-Wittenberg Agenzia di stampa. "Può farli sopraffare da soli, il che si traduce in lesioni quando le cose vanno male." Questo è il modo in cui accade sempre agli atleti con forza fresca che si allenano con troppo peso e quindi ottengono muscoli tirati o tirati.

Molte persone si allenano al limite per lunghi periodi. "A lungo termine, sovraccarica l'organismo e può portare alla sindrome da sovrallenamento", spiega Löllgen. Ciò includeva sintomi come stanchezza, aritmia cardiaca e dolore muscolare, il burnout sportivo che anche Rainer ha dovuto sperimentare.

L'allenamento eseguito in modo errato danneggia la salute e, soprattutto, le persone si esercitano per diventare più in forma e più sani. Per raggiungere questo obiettivo, gli atleti dilettanti dovrebbero prestare attenzione alla corretta esecuzione dello sport prescelto. Questo è importante quanto una misura salutare. La corretta postura e conoscenza delle tecniche e dei movimenti di base svolgono un ruolo importante. I nuotatori che sporgono spasmodicamente la testa fuori dall'acqua mentre nuotano o che i corridori che rotolano i piedi in modo errato hanno maggiori probabilità di arrecare danni al proprio corpo piuttosto che ottenere benefici per la salute. In caso di incertezze, consultare un atleta esperto. Questo può analizzare il movimento e dare consigli per il miglioramento. Sfortunatamente, alcuni atleti di vecchia data commettono anche errori tecnici, inconsciamente o perché non vogliono essere avvisati. Molti si sopraffanno.

"Di norma, sai cosa funziona e cosa no se pratichi uno sport per un po '", ha detto Stoll. "Ma è consigliabile mettere in discussione i tuoi metodi di allenamento di volta in volta per vedere se si sono insinuati comportamenti critici." La sala d'attesa sovraffollata di chirurghi ortopedici mostra cosa succede se questo consiglio non viene rispettato: qui un "gomito del tennista", lì un "ginocchio del corridore". Malattie gravi possono derivare da un caricamento errato. Ne derivano spesso una periostite lunga e dolorosa e gravi segni di usura su articolazioni, ossa, tendini e legamenti. Löllgen sottolinea inoltre che il sistema immunitario soffre anche se il corpo è costantemente sopraffatto.

L'esercizio fisico nonostante lesioni o malattie nuoce alla salute Alcuni atleti si allenano anche quando sono malati o feriti. Le lesioni che non sono guarite, come stiramenti e legamenti o muscoli strappati, possono peggiorare con l'allenamento e persino causare danni permanenti. "Questo può essere osservato, ad esempio, negli atleti che si sentono sotto pressione e hanno paura di non soddisfare i requisiti esterni e, naturalmente, nei cosiddetti tossicodipendenti sportivi in ​​cui la dose giornaliera di allenamento è obbligatoria", spiega Jens Kleinert, professore di sport e Psicologia della salute presso la German Sport University di Colonia di fronte all'agenzia di stampa.

Malattie infiammatorie come l'influenza dovrebbero anche essere un segnale per ogni atleta di fare una pausa dall'esercizio. Perché se continui ad allenarti, rischi la morte. "Ci sono sempre persone che cadono a morte perché iniziano una maratona malata. Il motivo è che le infezioni possono infliggere il loro cuore", riferisce Löllgen. "In tal caso, l'esercizio fisico può portare a insufficienza cardiaca o persino a morte cardiaca improvvisa." Esempi di spicco sono il campione del mondo di nuoto Alexander Dale Oen e il professionista di calcio Piermario Morosini. Entrambi morirono di morte cardiaca improvvisa, anche se erano giovani e apparentemente in forma.

Lo sport dovrebbe essere divertente Mentre uno dei grandi amici sente che fare sport, l'attività fisica è un orrore per gli altri. È quindi importante trovare uno sport adatto a te. Se il jogging non è affatto divertente, uno sport con la palla o il canottaggio potrebbero essere la cosa giusta. Löllgen consiglia di ascoltare sempre il corpo. Questo vale sia per il limite di stress che per la motivazione. Mancanza di respiro, dolore toracico o vertigini sono comunque segnali gravi che possono indicare problemi cardiaci o polmonari. Quindi un medico dovrebbe essere consultato.

Ma anche il benessere mentale svolge un ruolo importante nello sport. Di solito, l'attività fisica porta al rilascio di endorfine, che creano sentimenti di felicità. Se pratichi sport di cui ti devi convincere ogni volta, molto probabilmente non sentirai alcun rilascio di ormoni della felicità. “Non tutti hanno voglia di allenarsi, e non è una brutta cosa. Ma se l'unità viene completamente dall'esterno e ti torturi per lo sport, è diverso ”, spiega Kleinert. Quindi anche la psiche soffrirà. Le persone colpite dovrebbero cercare uno sport adatto a loro, secondo l'esperto. (Ag)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Esercizi in casa contro il diabete


Articolo Precedente

ETÀ: Listeria in La Dolce Crema Cucchiaio Gorgonzola

Articolo Successivo

Guarigione alternativa