Neurologi: farsi vaccinare le zecche contro la tubercolosi


I nuovi arrivati ​​consigliano anche ai vacanzieri di essere vaccinati contro la tubercolosi mediante punture di zecche

La meningoencefalite dell'inizio dell'estate (TBE) è una delle malattie infettive più temute alle latitudini temperate. In Germania, la regione della Germania meridionale è particolarmente colpita. I neurologi consigliano quindi a tutte le persone che potrebbero entrare in contatto con le zecche nelle aree a rischio di essere vaccinate contro la TBE. Ciò include anche i vacanzieri che viaggiano in Baviera, Baden-Württemberg, Turingia, Renania-Palatinato, Saarland o nell'Assia meridionale e settentrionale. Inoltre, gli esperti mettono anche in guardia contro TBE in Austria, Svizzera, in gran parte dell'Europa orientale e della Scandinavia.

La tubercolosi da punture di zecche può essere fatale Se sei stato morso da una zecca, dovresti monitorare attentamente se sintomi simil-influenzali come mal di testa, febbre, nausea e vomito compaiono nelle ore e nei giorni seguenti. In tal caso, l'interessato dovrebbe consultare immediatamente un medico. Alcuni pazienti manifestano nuovamente i sintomi da una a tre settimane dopo che i sintomi si sono attenuati. L'infezione è generalmente lieve. In alcuni casi, la persona colpita sviluppa paralisi e coscienza alterata quando sono coinvolti il ​​midollo spinale e il cervello e possono cadere in coma. Molto raramente il paziente muore per le conseguenze di un'infiammazione al cervello o al cervello. La terapia consiste solo nell'alleviare i sintomi. La vaccinazione è l'unica protezione efficace contro la TBE. Questo protegge dai virus che causano l'infezione.

La vaccinazione contro la TBE consiste in due dosi. Tuttavia, la protezione completa dalla vaccinazione è efficace solo due settimane dopo la seconda vaccinazione. I vacanzieri e i residenti nelle aree a rischio dovrebbero quindi essere vaccinati in tempo utile. La vaccinazione offre quindi protezione per un massimo di dodici mesi, Frank Bergmann dell'Associazione professionale dei neurologi tedeschi (BVDN) a Krefeld informa l'agenzia di stampa "dpa". La prima e la seconda iniezione richiederebbero da uno a tre mesi, a seconda del vaccino. Una terza dose di vaccino può essere somministrata dopo nove o dodici mesi. Ciò fornisce quindi protezione da TBE per almeno tre anni, riferisce il Robert Koch Institute (RKI). La Commissione permanente per le vaccinazioni (STIKO) consiglia inoltre tutte le persone che potrebbero entrare in contatto con le zecche nelle aree a rischio. Gruppi professionali come agricoltori o operatori forestali sono particolarmente a rischio.

Il numero di casi di TBE segnalati varia di anno in anno. Tuttavia, l'inverno mite avrebbe potuto contribuire alla diffusione delle zecche e quindi portare ad un aumento del numero di malattie. Nel 2013 sono stati registrati circa 400 casi; nell'anno precedente c'erano solo 195 pazienti con TBE. Nel 2011, sono stati segnalati 424 pazienti e in precedenza sono stati registrati per lo più da 200 a 300 casi di TBE. Il numero di infezioni ha raggiunto il suo picco nel 2006. A quel tempo, 546 persone hanno contratto l'infezione.

Non è disponibile alcuna vaccinazione contro la malattia di Lyme Oltre alla TBE, può essere trasmessa anche la zecca. Questo di solito è indicato dall'arrossamento della pelle e intorno al morso. Inoltre, a volte con un significativo ritardo, possono verificarsi sintomi come affaticamento generale, nonché dolori muscolari e articolari. Man mano che la malattia progredisce, i nervi e le articolazioni in particolare vengono attaccati. Ciò può portare allo sviluppo di disturbi del linguaggio e della vista, crescita compromessa e altri sintomi, alcuni dei quali sono gravi.

Finora non è disponibile alcun vaccino contro la malattia di Lyme. Al fine di prevenire la malattia, Bergmann consiglia di effettuare ricerche approfondite su tutto il corpo dopo aver trascorso del tempo all'aperto. Se vengono rilevate una o più zecche, è necessario rimuoverle con cura, preferibilmente con un paio di pinze per zecche. I parassiti a otto zampe preferiscono nascondersi nella cavità delle ginocchia, nella zona pubica, nelle ascelle e sull'attaccatura dei capelli. Il neurologo consiglia di andare dal medico dopo un morso di zecca. Un antibiotico funziona in modo molto efficace contro la malattia di Lyme se viene assunto in tempo utile. (Ag)

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: S01 Ep 2 - Mi hanno fatto il test per la Tubercolosi!!


Articolo Precedente

Le persone assicurate AOK stanno minacciando ulteriori contributi?

Articolo Successivo

Batteri trovati nella crema adesiva