La donna le iniettò una gelatina di petrolio mortale nel petto



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La donna muore dopo aver iniettato vaselina nel petto

Un'argentina, che non era soddisfatta del suo seno, le iniettava vaselina. Di conseguenza, ha spesso avuto problemi respiratori e alla fine è deceduta per gravi lividi nei polmoni.

L'argentino si è iniettato della vaselina per aumentare il seno. Come riportato da vari media internazionali, la 39enne argentina Sonia Perez L. era una donna amante del divertimento, ma non era molto soddisfatta delle sue dimensioni del seno. Apparentemente per risparmiare sui costi di una procedura costosa, decise di fare una sorta di auto-chirurgia e iniettò una vaselina nel seno per ingrandirle. Poco tempo dopo, il corridore per hobby aveva spesso problemi respiratori e alla fine andava in ospedale. I medici hanno trovato un coagulo di sangue nei polmoni che si era formato perché la vaselina era entrata nel flusso sanguigno.

Il corpo non può combattere contro Vaselina Julio Pla, capo dell'ambulatorio in ospedale, ha detto al quotidiano argentino "La Capital": "All'inizio ha negato tutto, ma poi ha ammesso di essersi iniettata la vaselina". Ha continuato: "Ho ancora mai visto un caso come questo. Il corpo ha prodotto anticorpi contro batteri e virus, ma non ha trovato alcun modo per contrastare la sostanza. ”Alla fine la donna morì di gravi lividi nei polmoni. Il quotidiano inglese "Mirror" ha citato il dott. Lucio Molas, il medico che ha curato la 39enne quando è stata ammessa: “Il corpo può combattere virus e batteri. Ma non una sostanza come la vaselina ".

Chirurgia estetica non necessaria dal punto di vista medico Ma anche se non si usa la siringa da soli, le cosiddette correzioni cosmetiche possono essere pericolose. Ad esempio, il Centro per la protezione dei consumatori del Nord Reno-Westfalia ha avvertito alcuni anni fa che "tutte le operazioni sono sempre associate a rischi per la salute, alcune delle quali sono considerevoli". Contrariamente alle operazioni di chirurgia ricostruttiva o plastica, che comportano il ripristino del corpo, ad esempio dopo un incidente, queste operazioni cosmetiche non sono generalmente "necessarie dal punto di vista medico". Secondo il centro di protezione dei consumatori, il rischio per la salute derivante dalle operazioni dovrebbe pertanto essere ritenuto superfluo. (anno Domini)

Immagine: Harry Hautumm / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: La donna è mobile - KARAOKE. PIANO ACCOMPANIMENT - Rigoletto - Verdi


Articolo Precedente

Cioccolato per la cura della pelle?

Articolo Successivo

Internisti: l'assistenza sanitaria preventiva è richiesta dall'età di 35 anni